15.10.2013 | Retail Future Challenge story

The World Retail Congress  (2013, Paris, 7th-9th October) each year selects 5 of the most prestigious universities in the world  (Fashion Institute of Technology,  New York; Scuola del Design, Politecnico di MilanoHong Kong Polytechnic UniversityFashion Retail Academy, London; Keio University, Tokyo) to participate at the Retail Futures Challenge.

Il World Retail Congress ( 2013, 7-9 Ottobre Parigi), come ogni anno, ha selezionato 5 università tra le più prestigiose al mondo (Fashion Institute of Technology di New York, Scuola del design del Politecnico di MilanoHong Kong Polytechnic UniversityFashion Retail Academy di Londra e Keio University di Tokyo) per partecipare al Retail Futures Challenge.
 

LA.BO.works has worked on the selection and organization of the Italian team; 4 students of the Scuola del Design of the Politecnico di Milano headed by the Professor Francesca Murialdo, have developed a research project about a new retail concept and innovative business strategy for the internationalization of a preferred Italian brand.

LA.BO.works si è occupato delle selezioni per la formazione della squadra italiana; 4 studenti della Scuola del Design del Politecnico di Milano capitanati dalla prof.ssa Francesca Murialdo, hanno messo a punto un progetto di ricerca su nuovi concept retail e strategie business innovative per l’internazionalizzazione di un selezinato brand italiano.
 

The team:
The different skills developed by the italian team at the Politecnico di Milano have been the distinctive character of the design strategy. The four students retail experts are:
Ilenia Martino, student, MA in Interior Design
Martina Panzeri, student, BA in Design degli interni
Alberto Re, student, MA in Product Service System Design
Maria Teresa Reccia, student, Master in Exhibition Design

supported by Francesca Murialdo, a professor at the Politecnico di Milano and expert in retail strategy and spaces, sponsored by GrottiniPopai head of the World Retail Congress, selection of universities, has been the promoter of the Italian team at the event.

Il team
All’interno del team italiano sono state le diverse esperienze formative maturate al Politecnico di Milano a darne un carattere distintivo. I quattro studenti retail experts selezionati sono stati:

Ilenia Martino, studentessa del quinto anno di Interior Design
Martina Panzeri, studentessa del terzo anno di Design degli interni
Alberto Re, studente del quinto anno di Product Service System Design
Maria Teresa Reccia, studentessa del Master in Exhibition Design
 
supportati dalla Prof.ssa Francesca Murialdo, docente al Politecnico di Milano e professionista nel settore del retail, sponsorizzati da Grottini. Popai, responsabile del World Retail Congress selezione delle università è stato il promotore della squadra italiana in occasione dell’evento.
 
IMG_9128 copy
in the picture the Italian team during the tour in the Marais district [from left: Martina, Maria Teresa, Matthew (French guide of the team), Alberto and Ilenia]
nella foto il team italiano durante il sopralluogo nel quartiere del Marais [da sinistra: Martina, Maria Teresa, Matthew (guida francese messa a disposizione della squadra dall’organizzazione del Retail Future Challenge), Alberto e Ilenia]

The preliminary brief  Agape12
The preliminary part of the brief asked the team to select a retail concept in their city characterized by an innovative strategy and suitable for an international expansion.

Il brief iniziale e Agape12
Il brief prevedeva una parte preliminare in cui si chiedeva al team di selezionare un retail concept della propria città caratterizzato da una strategia innovativa e adatto ad un’ipotesi di espansione internazionale.

191007-presentazione finale_Page_03

The choice of store Agape12, a very innovative retail concept that transforms the idea of the showroom, also  thanks to the support and collaboration of the brand, has turned up successful for the elaboration of the concept.
The details of the brief has been communicated to the teamas arrived in Paris: in addition to the identification of a specific location and the of the interior design, it was necessary to think about a communication strategy and a business plan.

La scelta di Agape12, un concept innovativo legato ad un nuovo modo di intendere lo showroom di interni, grazie al supporto e alla collaborazione del marchio, si è rivelata vincente e ricca di stimoli per la successiva formulazione del concept.
I dettagli del brief sono stati comunicati al team solo una volta arrivati a Parigi: oltre all’individuazione di una location specifica e al progetto di interni, bisognava pensare ad una strategia comunicativa e ad un business plan.
 

Three days working no-stop, including long walks through the streets of Paris, visits to the stores and long nights at the computer, have been necessary to prepare the strategic proposal.

Sono serviti tre giorni di lavoro non-stop, tra lunghe camminate per le strade di Parigi, visite ai negozi e nottate di lavoro al computer per preparare la proposta strategica vincente.
 

1375303_10202220389019585_1848866629_n

The project
The project, starting from the strengths of the brand , develops the potential for internationalization. It focuses on emergencies in the retail sector as key topic: product differentiation, network of partnerships and local suppliers, local production,  multitasking spaces and multi-channel communication. The project manages to bring together the ability to adapt the brand identity in the new international context and underlines the aspects related to the Made ​​in Italy.
The hypothesis is based on a local integration on two levels: the first is the development of products using materials and processes of the hosting country, the second is the presence inside the store of values​​, realities and local traditions.
Agape is your home
is the sum of two parts, one fix, linked to the image and ideas of Agape 12, and the other flexible from place to place generated by the local context: a format adaptable and reproducible that enhances the image of Agape and the excellence of its design.

Il progetto
Il progetto ha analizzato i punti di forza del marchio aumentandone le potenzialità in un ottica di internazionalizzazione, mettendo a fuoco le emergenze del settore retail in una serie di temi chiave come quello della differenziazione dei prodotti, il network di partners e fornitori locali, la produzione a km 0, spazi multifunzionali e una comunicazione su tutti i canali. Il progetto riesce a far convivere la capacità di adattare i valori propri del marchio al nuovo contesto internazionale, con quella di valorizzarne gli aspetti più legati al valore del Made in Italy.
Dal punto di vista strategico, l’ipotesi è quella di una integrazione locale su un doppio livello: da una parte la messa a punto di prodotti o varianti di prodotti che utilizzano materie prime e lavorazioni del paese in cui lo spazio è ospitato, dall’altra la compresenza all’interno dello spazio di valori, realtà ed espressioni locali.
Agape is your home è la somma di due parti, una invariabile, portatrice del linguaggio e delle idee di Agape 12, e una variabile di luogo in luogo generata dal contesto locale: un format adattabile e replicabile a livello internazionale che valorizza l’immagine di Agape e l’eccellenza del suo design in una forma dinamica.
 

191007-presentazione finale_Page_19 191007-presentazione finale_Page_20 191007-presentazione finale_Page_21 191007-presentazione finale_Page_22 191007-presentazione finale_Page_25 191007-presentazione finale_Page_26

For more details you can download here a short version of Agape is your home as presented at the  Retail Future Challenge to the many attendants the World Retail Congress On October the 8th.

Per approfondire i dettagli del progetto Agape is your home è possibile scaricare qui una versione ridotta della presentazione fatta al Retail Future Challenge ai numerosissimi partecipanti al World Retail Congress l’8 Ottobre 2013. 
 
1456736_10202685774889867_1727423828_nin the picture the Italian team during the presentation at the World Retail Congress [from the right the jury of the Retail Future Challenge: Bernie Brookes, CEO, Myer; Concetta Lanciaux, Managing Director, Lux Advisory; Paul Delaoutre, Former Chief Executive, Galeries Lafayette (Formerly)]
nella foto il team italiano durante la presentazione al World Retail Congress [da destra la giuria del Retail Future Challenge: Bernie Brookes, CEO, Myer; Concetta Lanciaux, Managing Director, Lux Advisory; Paul Delaoutre, Former Chief Executive, Galeries Lafayette (Formerly)]
This entry was posted in Retail Futures Challenge 2013. Bookmark the permalink.